Archivio mensile:settembre 2014

SUBSIDENZA: Renzi ha fallito in economia

La parola del giorno è: #subsidenza. Mai sentita, ma in soldoni siamo in un percorso di decrescita circolare a spirale negativo che ci farà cadere sempre più in basso. Anche nel 2014 saremo più poveri. Ha ragione ‪#Brunetta‬ a dire in aula che la politica economica di ‪#Renzi ha fallito. Sì, RENZI HA FALLITO IN ECONOMIA. Facciano le riforme importantissime del senato ed elettorale e si vada al voto in primavera, prima che altri governi NON ELETTI facciano altri danni. Che fare dopo? 1) Attuare la proposta di ‪#‎Capezzone‬ con taglio choc di tasse e spese per 40 miliardi; 2) Per evitare la gestione del declino e solo politiche di breve periodo, distogliere lo sguardo dal 3%, altrimenti finiamo nella trappola della ‪#‎deflazione‬ come in Giappone a inizio anni ’90, in cui le imprese pensavano solo a ridurre i debiti e non a massimizzare i profitti. 3) Attivare una exit strategy dall’Euro. Da 4 siamo passati a 6 premi Nobel che lo definiscono una “PATACCA” (P.Krugman, M.Friedman, J.Stigliz, A.Sen, J.Mirrless, C.Pissarides), bastano? 4) In 2 anni attuare una forte politica di produttività con: liberalizzazione del mercato del lavoro; rivoluzione Pubblica Amministrazione con più efficienza, efficiacia, meritocrazia; riforma della giustizia; bombardamento senza precedenti alla burocrazia e agli enti inutili. Abbiamo bisogno di una THATCHER per uscire dalla crisi!

Luca Cosimi – Blog in Libertà

Annunci

SìAmo San Vincenzo: comunicato su Asiu e tariffe Tari

Asiu tariffe san vincenzoNel consiglio comunale di San Vincenzo del 9 settembre si è discusso delle tariffe sui rifiuti. Asiu ha chiesto al comune 100000 euro di tasse in più per la gestione. Terribili cifre analoghe in proporzione nei comuni vicini. Le vere colpite sono le attività, con aumenti del 7-8%. I parrucchieri, ad esempio, pagheranno 2500 euro in più solo di rifiuti. Si riducono i ricavi e aumentano lo tasse: il paradigma della crisi! L’amministrazione si dovrebbe prendere la responsabilità di un no forte e deciso a questo aumento. I costi di gestione non sono giustificati da miglioramento del servizio, ma da difficoltà gestionali e strategica dell’azienda. Asiu non ha una visione per aumentare raccolta differenziata, riciclaggio e ridurre i costi; ci sono sprechi e assunzioni non giustificatedi dirigenti. Chi ha un’attività si impegna per andare avanti nella crisi e taglia i costi inutili, perché le `municipalizzate` non lo fanno? L’Ente parchi ci risucchia 240 mila euro tra contributi e introiti mancati; l`asa ha oltre 1.5 milioni di debito nei confronti del nostro comune. Possiamo uscire dall’ente parchi subito, non possiamo uscire da asiu e asa, per decisioni regionali (da rivedere). prima di pagare 100000 euro in più, da sindaco (e `azionista`) chiederei a asiu: 1) un report di spending review da attuare nei prossimi 2 anni con almeno 1 milione di risparmio, 2) ridurre immediatamente gli incarichi dirigenziali inutili, 3) amministratore e dg si taglino gli emolumenti del 20% partendo dal rinunciare agli stipendi di novembre e dicembre. Insomma alla maggioranza chiedo di avere più coraggio e non scendere a compromessi di partito. Invito i cittadini di non usare l’assessore al bilancio Bientinesi come prossimo capro espiatorio. Francesca ha fatto il suo lavoro con impegno nelle esigenze di breve periodo del 2014, valuteremo le vere scelte nel 2015. Le nuove tasse, infatti, derivano dal governo Renzi e dal vecchio sistema locale di potere dei (post) comunisti. Le `municipalizzate` sono una incrostazione di `muco rosso`. È l’ora di fare pulizia. Si parta da uno sciopero fiscale.

Luca Cosimi – Blog in Libertà

Consigliere comunale per SìAmo San Vincenzo