Archivio mensile:giugno 2015

Continua. Banche e sistema finanziario.

Ultima affermazione dell’amico di Facebook: “…ecco perchè la politica fa schifo adesso, perchè in mano alle banche”. Rispondo con alcuni interrogativi che devono far riflettere. Continua a leggere

Annunci

Continua: quale ideale!?! La Libertà.

Sempre l’amico di Facebook, mi ha chiesto quale sia l’ideale di fondo della politica?

L’ideale di fondo è la libertà, non intesa come diritto o privilegio (libertà di, positiva, che in verità non è una libertà, ma un potere di) ma in senso `negativo`, come spazio libero da… lo Stato. Continua a leggere

La ricerca Individuale della felicità

Libertà e felicitàSu Facebook ho scritto un breve post “Un centrodestra che non si basi sul liberismo economico è solo una sinistra con un altro nome”. Tra i commenti del post un amico di FB scrive che secondo lui “la politica non è solo economia, ma anche filosofia, sociale, ideali, welfare, ecco perchè la politica fa schifo adesso, perchè in mano solo alle banche”. Nei prossimi post rispondo punto per punto; si parte dalla filosofia. Continua a leggere

Nota terminologica e di programma: Conservatori italiani vs Rivoluzione Liberale.

EinaudiNei paesi anglosassoni i `conservatori` sono liberisti, conservano la libertà e lottano per una maggiore libertà. I conservatori italiani sono di tre tipi: fasciocomunisti che difendono lo statalismo e `moderati` che moderatamente difendono il loro Cecce sulla poltrona; per entrambi è importante conservare e aumentare i `diritti`, sinonimo di privilegi, e il potere statale.
Il terzo tipo deriva, Sempre in italia, da una diatriba vecchia quasi un secolo tra Benedetto Croce e Luigi Einaudi. il primo fece una confusione bestiale, perché, andando contro la definizione in vigore in ogni paese del mondo, distinse tra libertà economiche (liberisti) e libertà sociali (liberali). Continua a leggere

IMMIGRAZIONE, ECONOMIA E QUALE PRIORITA’.

Per chi si è scordato o non era ancora mio amico FB, a fine estate 2014 sono stato votato “ufficialmente razzista” dal consiglio comunale di San Vincenzo. Avevo preso posizioni contro i vucumprà sulle spiagge, contro l’immigrazione, contro l’Isis; niente di razzista, non lo sono, solo posizioni coerenti e precise. Mi ero addirittura permesso di leggere passi della Fallaci in aula, cosa che fece rabbrividire i piddini. Continua a leggere