Idee propositive per realizzare un piano spiaggia sostenibile a San Vincenzo (2): premesse e fattibilità.

PROPOSTE PRELIMINARI DEL GRUPPO CONSILIARE SIAMO SAN
VINCENZO PER LA REDAZIONE DEL FUTURO PIANO SPIAGGE E
PER GLI ADEMPIMENTI INERENTI LA GESTIONE DELLE STESSE

LINEE STRATEGICHE

1) PREMESSE
2) FATTIBILITA’
3) SUDDIVISIONE IN 5 MACRO AREE
4) AZIONI DI PARTENZA: PUNTO ZERO
5) AZIONI DI SOSTENIBILITA’: PARITA’ DI CONDIZIONI E OPPORTUNITA’
6) AZIONI DI GESTIONE: SPIAGGIA “PRIMA PAGINA”
7) AZIONI COMPLEMENTARI
8) CONCLUSIONI
1) PREMESSE

1) PREMESSE
Considerato che:
– la spiaggia è il core business di San Vincenzo e punto principale
dell’identità turistica del nostro territorio; la nostra spiaggia è elemento fondante della prosperità del nostro territorio e origine di occupazione,
imprenditoria, benessere, qualità della vita, lavoro per la nostra cittadinanza;
– le scelte dell’amministrazione sui beni pubblici non possono prescindere da una discussione seria, partecipativa e collaborativa con gli operatori del settore balneare e turistico, mantenendo, altresì, intatta la necessità di tutelare
la spiaggia libera;
– si sono evidenziate situazioni di divisione e disagio, che devono essere risolte con una normativa chiara, generale e erga omnes; si evidenzia, infatti, la necessità di mettere un punto fermo e avere una serie di scelte politiche che siano efficienti e durevoli;
le scelte dell’amministrazione devono essere futuribili e sostenibili, contemperando l’interesse di chi fa impresa e dei cittadini di San Vincenzo;
– è necessario porre in essere i principi di concorrenza e di neutralità di trattamento, evitando interventi contingenti o personalistici e limitando, nel lungo termine, l’azione pubblica a fornire una normativa efficace
e a fare rispettare la stessa, con dei punti fissi e con la possibilità di aggiornare la strategia con un limitato grado di flessibilità per renderla attuabile nel tempo;
– è urgente realizzare una semplificazione normativa, un livello più efficace dei controlli, una maggiore vicinanza ai cittadini e rispetto del mercato;
– è necessario un aggiornamento del Piano Spiaggia e di tutte le attività ad esso correlate, preferibilmente inserendo questo tipo di pianificazione in un
Piano Strategico Turistico per il comune di San Vincenzo, che preveda visione, obiettivi, analisi economico-finanziaria e azioni da mettere in pratica con una visione di medio periodo;
– gli imprenditori in generale e, in questo caso, i balneari in particolare sono vessati da burocrazia, controlli e tasse, pur mancando una equità di trattamento tra i vari operatori; in egual misura gli albergatori contribuiscono in modo sostanziale all’economia di San Vincenzo in termini economici,
occupazionali e tramite la tassa di soggiorno; tra questi stakeholder va trovato un sistema di parità di condizioni (Level Playing Field) che sia
sostenibile nel lungo periodo e, soprattutto, derivi da valutazioni di mercato, di fattibilità e valutazione di impatto, per tutelare l’imprenditorialità e gli interessi dei cittadini di San Vincenzo;
– è utile ridefinire l’uso degli arenili premiando, in termini di spazio e fiscalità, le concessioni esistenti che partecipano positivamente alla gestione delle
spiagge, stimolando l’eccellenza, l’investimento e la collaborazione  responsabile;
– la spiaggia è un bene comune e collettivo e in questo caso esiste una perfetta coincidenza tra la salvaguardia e la tutela di questo bene con gli interessi economico imprenditoriali di chi della spiaggia ne fa uno dei punti di
forza della propria privata attività. Non esiste una differenza di fondo di
interessi tra albergatore e stabilimento balneare, perché è proprio la spiaggia
e il servizio che ne deriva al cittadino e al turista l’elemento qualificante delle rispettive attività; oltre all’interesse economico (occupazionale, tassa di soggiorno, presenze
turistiche) esiste pure un non implicito interesse, comune agli stabilimenti al comune e ai cittadini che la spiaggia sia mantenuta in perfetta
efficienza sotto tutti i punti di vista e oltre il solo periodo della stagione balneare;
– ci sono state segnalazioni di non funzionamento e di non rispetto delle regole, ma i controlli sono stati non sufficienti o assenti, mentre,
recentemente in consiglio comunale, la maggioranza si è presa la responsabilità di attivare maggiori e più efficaci controlli nel prossimo futuro, anche con la nuova riorganizzazione nell’ambito della polizia municipale;
– è necessaria, infatti, una gestione più oculata della tassa di soggiorno, che sia sempre più efficacemente investita nello sviluppo turistico del nostro territorio; è presumibile, quindi, creare un Fondo Spiagge con
una parte della tassa di soggiorno che sia destinato in modo riconoscibile, trasparente e rendicontabile alla gestione e all’uso delle spiagge;
– tutte le proposte qui fatte rimangono, fatto salvo l’ipotetica applicazione della Bolkestein nel prossimo futuro, nel qual caso andrebbe inevitabilmente
elaborato un nuovo piano spiaggia aggiornato alla più recente normativa.

2) FATTIBILITA’

a) TEMPISTICHE. Ridefinire un piano spiaggia che sia più strategico e lungimirante in tempi brevi e certi. La redazione di un piano spiaggia,
ammesso di essere molto efficienti, anche partendo domani richiede circa una anno (fare progetto, approvarlo, pubblicazione, osservazioni, confronto regione ministero, approvazione definitiva). L’amministrazione abbia la
capacità di avere una situazione determinata in vista dell’estate 2017.

b) VALUTAZIONE. Prevedere un’analisi costi benefici dello status quo e
previsionale ex ante e una valutazione di impatto.

c) PARTECIPAZIONE E SCELTA. Consultazione e confronto con tutti gli operatori implicati direttamente o indirettamente con il settore. Dopo aver chiarito con trasparenza le posizioni dei vari stakeholder, l’amministrazione provveda a
prendere le proprie scelte politiche, senza temporeggiare, data la necessità di una
decisione.

Continua a leggere le proposte per la spiaggia di San Vincenzo con i prossimi post …

Luca Cosimi – Blog in Libertà

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...