Archivi tag: rivoluzione liberale

Nota terminologica e di programma: Conservatori italiani vs Rivoluzione Liberale.

EinaudiNei paesi anglosassoni i `conservatori` sono liberisti, conservano la libertà e lottano per una maggiore libertà. I conservatori italiani sono di tre tipi: fasciocomunisti che difendono lo statalismo e `moderati` che moderatamente difendono il loro Cecce sulla poltrona; per entrambi è importante conservare e aumentare i `diritti`, sinonimo di privilegi, e il potere statale.
Il terzo tipo deriva, Sempre in italia, da una diatriba vecchia quasi un secolo tra Benedetto Croce e Luigi Einaudi. il primo fece una confusione bestiale, perché, andando contro la definizione in vigore in ogni paese del mondo, distinse tra libertà economiche (liberisti) e libertà sociali (liberali). Continua a leggere

Annunci

IMMIGRAZIONE, ECONOMIA E QUALE PRIORITA’.

Per chi si è scordato o non era ancora mio amico FB, a fine estate 2014 sono stato votato “ufficialmente razzista” dal consiglio comunale di San Vincenzo. Avevo preso posizioni contro i vucumprà sulle spiagge, contro l’immigrazione, contro l’Isis; niente di razzista, non lo sono, solo posizioni coerenti e precise. Mi ero addirittura permesso di leggere passi della Fallaci in aula, cosa che fece rabbrividire i piddini. Continua a leggere

Terza via: una rivoluzione creatrice

Ieri in parivoluzione liberale per un terzo risorgimento italianousa pranzo i miei colleghi (tendenzialmente di sinistra) si dividevano tra ottimisti (`Renzi può risolvere i problemi dell’Italia, anche se in un anno non ha fatto niente. Lo stato è la soluzione.`) e pessimisti (`Tutti i politici a casa`). Io non condivido nessuna delle due vie e ne propongo una terza: una rivoluzione creatriceContinua a leggere

Fare impresa in Italia: impossibile

image

Da tre settimane ho iniziato uno stage in un’azienda di consulenza. Mi ero avvicinato alle pmi toscane per fare la tesi e nel progetto della digitalizzazione, ma è la prima volta che lavoro direttamente nel privato. In poco tempo ho capito nella pratica quale è l’andazzo…

Continua a leggere

Continua la battaglia politica per una rivoluzione liberale

Sui social network girano voci che sarei sul punto di ritirarmi dalla politica e dal consiglio comunale di San Vincenzo. Niente di più falso. Forse i gufi vogliono che il consiglio comunale diventi un monocolore PD, visto che la maggioranza (PD1) e Assemblea sanVincenzina (PD2) sono rossi alla stessa maniera.
Dopo che mi volevano fare fuori per `ingombro` elettorale, poi con paventata assurda denuncia per `razzismo`, poi per rischio `zuffa` con barboni innocui solo per la mia difesa della legalità… ecco un altro escamotage (che non sta né in cielo né in terra) per distruggere la rappresentatività paesana.
Sono l’unico che fa opposizione alla sinistra e promuove una proposta politica per meno sprechi e meno tasse del comune. Do noia? :p

Continua a leggere